San Marino fuori dalla Black List dal 24 febbraio 2014

Dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 24 febbraio 2014 San Marino è fuori dalla Black List non essendo più considerata uno stato a fiscalità privilegiata.

Cosa cambia per le imposte sui redditi? Cosa cambia ai fini iva?

Ai fini delle della residenza  fiscale in San Marino non si è più soggetti a dimostrare allo Stato Italiano la presunzione di residenza ma è lo Stato Italiano che deve dimostrare il contrario. Quindi questa importante novità influirà nella determinazione del paese dove pagare le imposte, oltre al fatto che si dovrà tener conto dell’Accordo contro le doppie imposizioni stipulato tra i due paesi.

Ai fini Iva c’è molta confusione per coloro che hanno ricevuto fatture nel mese di febbraio. Mentre per quelle che hanno ricevuto le fatture dal mese di marzo 2014 in poi la situazione è più chiara.

Per prima cosa va detto che scompare la “Comunicazione Black List” per le imprese italiane che acquistano beni e servizi da San Marino.

Al contrario in modello polivalente della comunicazione degli acquisti da San Marino non viene soppresso quindi l’invio telematico andrà sempre eseguito con lo Spesometro compilando solo il quadro SE dedicato all’autofattura.

Vi terreno aggiornati nei prossimi mesi.

Leave a Reply