Finanziamenti per internazionalizzare le imprese italiane

finanziamenti alle impreseRivolto alle imprese ubicate nella regione Puglia, ed anche alle imprese Italiane che decidono di aprire una unità locale in Puglia il Finanziamento per internazionalizzare le imprese italiane.

Il Finanziamento per internazionalizzare le imprese italiane ha come scopo quello di sostenere finanziariamente i processi di internazionalizzazione promossa dalle imprese pugliese o dalle imprese italiane che hanno deciso di investire dalla Puglia.

Le imprese che posso beneficiare sono:

  • Soggetti con forma giuridica di “Contratti di Rete”;
  • Consorzi con attività esterna compreso le cooperative;

 

I settori ammessi al beneficio sono:

  • Manifatturiero;
  • Costruzioni;
  • Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;
  • Fornitura di acqua, reti fognarie, attività di trattamento rifiuti e risanamento;
  • Studi di Architettura e Ingegneria;
  • Design Specializzato;
  • Attività Fotografiche;
  • Rappresentazioni Artistiche;
  • Trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli;

 

Il beneficio concesso ammonta all’80% della spesa ammissibile erogato nei seguenti modi:

  1. Contributo in conto esercizio del 30% della spesa;
  2. Un mutuo a tasso agevolato del 50% della spesa;

I progetti non dovranno essere inferiori a 50.000 euro e superiori a 200.000 euro.

 

Esempi di spesa ammissibile al beneficio dei Finanziamenti per internazionalizzare le imprese italiane sono:

  • Consulenza Specialistica per il progetto;
  • Costi per l’Export Manager;
  • Studi e analisi di fattibilità, controllo e certificazione di qualità, ecc. ecc.;
  • Partecipazione a fiere internazionali;
  • Promozione all’export;
  • Progettazione e realizzazione di materiali promozionali esposizioni, workshop, ecc. ecc.;
  • Realizzazione di siti internet per un massimo di € 25.000,00;
  • Realizzazione di un brand per un massimo di € 15.000,00;
  • Investimento in risorse umane per un massimo del 20% della spesa;
  • Investimento in coordinamento per un massimo del 10% della spesa.

Questo elenco è breve e non esaustivo, in quanto le spese agevolate sono molteplici. Il bando è a sportello e scadeva il 30 settembre 2014. Purtroppo le imprese non vi hanno partecipato ed è stato prorogato al 31 gennaio 2015.

Se vuoi internazionalizzare la tua impresa, è arrivato il momento di farlo. Contattami.

 

Leave a Reply