Strategia aziendale internazionale

strategiaLa globalizzazione richiede continui cambiamenti coerenti con le dinamiche economiche mondiali e continui cambi di direzione, soprattutto per coloro che guardano verso i mercati esteri. Avere una maggiore attenzione elaborando una continua strategia aziendale internazionale permette all’imprenditore di prevedere il mercato e adeguarsi al cambiamento cogliendo tutte le opportunità.

Premessa

Spesso gli imprenditori, nel campo internazionale, sono chiamati ad affrontare complesse problematiche fiscali che si confondono tra le normative della Comunità Economica Europea che si fonda sulla libera circolazione di merci, capitali ed attività economiche e professionali e le normative nazionali volte troppo spesso a sopprimere l’imprenditore che cerca di fare business oltre il bel paese. Ed è per questo che una sana strategia aziendale internazionale è necessaria, specialmente in campo fiscale, al fine di evitare problemi con il fisco.

aziendalePerché globalizzarsi

Una strategia d’impresa internazionale spesso fa la differenza per un azienda in quanto gli permette di sopravvivere o di continuare a crescere raccogliendo delle opportunità impossibili da cogliere in Italia.

Oggi è noto a tutti che le imprese rivolte all’export attraverso una internazionalizzazione oppure attraverso una de-localizzazione hanno risultati, grazie anche ad una strategia aziendale internazionale, positivi e riescono a fronteggiare la crisi in maniera eccellente.

Oggi un imprenditore, attraverso una strategia aziendale internazionale, può agire legalmente e rispettare le normative comunitarie e nazionali in materia fiscale creando una nuova domanda e soddisfacendo il mercato globale con un made in italy d’eccellenza.

Ottimizzare le proprie scelte attraverso una strategia aziendale internazionale e rispettare il fisco, significa collocarsi in nuovi mercati e opportunità posizionandosi in nuove realtà economiche e giuridiche minimizzando la burocrazia e incrementando i profitti.

Pericoli da evitare

La strategia aziendale internazionale nasce sin dalla scelta del professionista che deve avvenire evitando di scegliere i cosi detti “venditori di ltd” i “venditori di offshore” i “venditori di tassazione zero” i “venditori di fumo” e tutti coloro che si celano dietro a “web site” con belle immagini, senza mettersi in prima persona, senza lasciare i propri recapiti telefonici.

La strategia aziendale internazionale vi fa capire quanto sia sbagliato rivolgersi dal professionista richiedendo di voler investire in Albania, Malta, Senegal, Slovenia, Ungheria, Bulgaria, Marocco, in quanto non si parte dal paese ma dal business, perché il paese sarà la conseguenza di una serie di fattori oggetti e soggettivi che vediamo di seguito.

La strategia aziendale internazionale vi permette di analizzare tutti i requisiti oggettivi del vostro business e soggettivi della compagine sociale, rispettando le regole fiscali ed assumendo un atteggiamento non contrario alla legge, al fine di poter aprire all’estero una società legalmente.

internazionalePrimi Passi

La strategia aziendale internazionale significa realizzare un “Project Asset” in grado di disegnare una rotta programmata, che rispetti il fisco e le leggi europee, al fine di evitare di commettere errori e esborsi finanziari inutili. Essa analizza i finanziamenti per le PMI rivolti alla internazionalizzazione e alla de localizzazione.

Il “Project Asset” è uno strumento grafico e descrittivo che analizza per il Business:

  1. La nazionalità dei clienti tra B2C e B2B;
  2. La gestione di un magazzino e trasporti;
  3. La nazionalità dei fornitori;
  4. L’espansione dell’azienda;
  5. Fatturato stimato;
  6. MOL (Margine Operativo Lordo);
  7. Tipologia di contatto con i clienti e fornitori;
  8. Eventuale vendita on-line.

project assetIl “Project Asset” è uno strumento grafico e descrittivo che analizza per la compagine sociale:

  1. Posizione debitoria e contenzioso con il fisco;
  2. Posizione debitoria e contenzioso con la banca;
  3. Posizione debitoria previdenziale;
  4. Posizione patrimoniale esistente;
  5. Posizione patrimoniale futura;
  6. Famiglia esistente e futuro.

La strategia aziendale internazionale ha come obiettivo ottimizzare fiscalmente ed economicamente gli investimenti, raggiungendo attraverso un approfondito studio dei sistemi fiscali dei singoli stati, come le convenzioni contro le doppie imposizione modello OCSE, BEPS, dutch sandwich, direttive comunitarie e nazionali, sentenze di cassazione. ecc ecc, la tranquillità fiscale e ponendo attenzione alla tassazione dei dividenti esteri.

contattiUna strategia aziendale internazionale effettuata da professionisti di diritto societario studia strutture societarie più convenienti per gli imprenditori rispettando tutte le normative e le leggi fiscali.

Chiariamo a tutti quanti gli imprenditori che una strategia aziendale internazionale prende in considerazione un reale trasferimento di un ramo d’azienda o dell’intera azienda all’estero escludendo ogni operazione fittizia o elusiva.

Leave a Reply