Ridurre il debito con Equitalia del 90% grazie alla “Legge anti suicidi”

legge-anti-suicidi
E’ possibile non pagare Equitalia quando vi è sovra-indebitamento? E’ possibile vedersi ridurre un debito nei confronti di Equitalia del 90%?

La risposta è affermativa, è possibile in caso di sovra-indebitamento vedersi ridurre un debito nei confronti di Equitalia del 90%.

Il Tribunale di Busta Arsizio con Decreto del 16.09.2014 ha omologato un piano “ex articolo 12 bis della Legge 3/2012” in un caso in cui l’unico creditore era l’erario, quindi attraverso Equitalia, per una cifra di € 86.000 che è stata ridotta ad € 11.000. Altri esempi dell’applicazione della cosidetta “Legge anti suicidi” li puoi vedere anche nel servizio delle Iene a questo link.

E’ in vigore dal 29 febbraio 2012 una procedura concorsuale volta ad eliminare il sovra-indebitamento del debitore, accordando una ristrutturazione del debito, e permettendo al debitore “non fallibile” la possibilità di:

  1. proporre ai creditori un accordo di ristrutturazione;
  2. proporre un piano di ristrutturazione senza consenso del creditore (solo per il consumatore privato);
  3. liquidare un patrimonio per sovra-indebitamento.

Definito che è possibile vedersi ridurre un debito nei confronti di Equitalia è bene chiarire che lo stesso vale per ogni forma di debito e che la procedura di composizione della crisi deve essere svolta da professionisti in quanto la stessa è svolta sotto il controllo degli Organismi di Composizione della Crisi (OCC).

 

Requisiti soggettivi

I soggetti che possono usufruire della riduzione del debito sono:

  • Lavoratori autonomi;
  • Imprenditori agricoli;
  • Enti non commerciali;
  • Consumatore.

I soggetti che possono usufruire della riduzione del debito devono avere:

  • Attivo patrimoniale non superiore a 300.000 euro;
  • Ricavi lordi non superiori a 200.000 euro;
  • Debiti scaduto non superiori a 500.000 euro.

I soggetti sono esclusi nei seguenti casi:

  • E’ soggetto ad altre procedure concorsuali;
  • Ha già utilizzano della legge nei 5 anni precedenti;
  • La documentazione consegnata non consente la ricostruzione del debito.

 

Requisiti Oggettivi

Il debitore deve trovarsi in una reale situazione di sovra-indebitamento che lo porta ad una “crisi irreversibile conclamata” che lo hanno portato ad una delle seguente situazioni:

  • Revoca degli affidamenti bancari;
  • Interruzione del credito bancario;
  • Decreti ingiuntivi non opposti;
  • Procedure esecutive in atto;
  • Debiti Erariali definitivamente accertati ed in fase di riscossione (Equitalia)

 



Leave a Reply

2 commenti

  1. alessandro

    vorrei essere contattato per avere una consulenza
    avv. alessandro dorelli