Azienda in Svizzera, solo per imprenditori onesti

Azienda in Svizzera, solo per imprenditori “onesti”

Portare la propria azienda in Svizzera conviene, ma è un’operazione che va fatta onestamente. Nei giorni scorsi la Guardia Finanzia ha egregiamente scoperto un consulente che truccava i bilanci ed esportava valuta in Svizzera. Nonostante fosse iscritto all’Archivio Italiani all’Estero A.R.I.E. e fosse proprietario di immobili e auto lussuose in Svizzera, evidentemente non aveva studiato a fondo la normativa fiscale italiana, dato il mantenimento in Italia dei suoi principali interessi:

  1. Legami personali
  2. Legami patrimoniali
  3. Legali sociali
  4. Legami sanitari
  5. Ecc, ecc.

Questo è un esempio utile per far capire agli imprenditori italiani 2 aspetti molto importanti, che non vanno sottovalutati:

  • Oggi è fondamentale rivolgersi a professionisti preparati in Fiscalità Internazionale, non basta il parere di un Commercialista generico.
  • Bisogna rispettare le regole e le normative fiscali, perché è possibile risparmiare rispettando la legge.

Perché è un opportunità trasferire la propria azienda in Svizzera

È un paese molto civilizzato per le imprese che fatturano l’80% al di fuori dai confini nazionali. La tassazione è dell’8% fino a 150.000 franchi e del 10,5% per gli importi superiori.

È un paese democratico anche da un punto di vista fiscale, lascia sempre l’ultima parola al popolo, come accaduto nel caso del referendum di cittadinanza, bocciato perché avrebbe portato milioni di profughi nel loro paese.

È un paese che dista pochi km dall’Italia, essendo confinante con l’Italia Nord Occidentale e facilmente raggiungibile anche dal Veneto.

È un paese con un’equa tassazione per gli imprenditori che hanno un fatturato fuori dai confini nazionali. Anche il Sole 24 Ore ha recentemente dedicato un articolo alla tassazione Svizzera, identificando un range che oscilla dal 16% al 25%, senza calcolare le agevolazioni sopra descritte.

È un paese che non “ruba” i soldi ai cittadini attraverso l’Iva, infatti l’aliquota ordinaria ammonta all’8%, per gli alberghi è al 3,8% e per i beni di consumo quotidiano siamo al 2,5%.

È paese con un fisco che riconosce deducibili e detraibili i costi aziendali al 100%, come per esempio costi di autovetture, telefonia, ecc.

È un paese con una previdenza semplice e molto più economica dell’Italia, con una flessibilità del lavoro senza paragoni.

È un paese con un PIL in crescita, con un discreto segreto bancario e un’immagine internazionale prestigiosa.

Per la tua sicurezza, chiedi un Business Project Asset

Per concludere, se stai pensando al trasferimento della tua azienda in Svizzera, chiedi sempre la redazione di un B.P.A. Business Project Asset, che ti garantirà di non commettere errori e di non investire soldi senza un reale ritorno economico positivo.

Se vuoi chiedere una mia consulenza per vedere concretamente come funzionerà la tua attività in Svizzera, contattami a piero@pierodibello.com

Leave a Reply