Imprenditori Italiani fare esterovestizione

Imprenditori Italiani: volete smetterla di fare esterovestizione?

Nell’era di Internet, dei social, di LinkedIn, Facebook, ecc, è diventato sempre più semplice verificare e scoprire gli imprenditori che adottano scelte ILLEGALI di residenza fittizia all’estero.

In molti mi contattano per adottare questa scelta e il mio NO è sempre supportato da notizie aggiornate, riflessioni, aspetti, sia da un punto di vista oggettivo che soggettivo.

Spesso si preferiscono queste soluzioni perché non si conoscono le vie sane e legali alla delocalizzazione. Di seguito vi spiegherò perché sono contrario all’esterovestizione e come delocalizzare legalmente e nella massima tranquillità.
Continua a leggere…

Nuova residenza digitale in Italia, respiro anche per le nostre imprese?

Residenza digitale in Italia

Abbiamo pubblicato qualche giorno fa l’articolo sulla e-residency in Estonia, sconvolgendo molti lettori e raccogliendo molte critiche e offese gratuite. Dobbiamo imparare ad essere più critici con noi stessi e domandarci se la crisi in Italia non sia frutto anche dei nostri comportamenti rivolti a colpevolizzare gli altri pur rimanendo seduti in quella sedia, d’avanti a facebook, sparando offese gratuite a tutti. Oggi parliamo della residenza digitale in Italia, sperando in una reazione migliore. Continua a leggere…

La nuova residenza digitale in Estonia, e-residency europea

eresidenza-estonia

Desideri aprire una attività in Silicon Valley e non hai i soldi per andarci? Non preoccuparti, puoi aprire una residenza digitale nella nuova “European Silicon Valley” in Estonia. Vediamo di cosa si tratta e spieghiamo i vantaggi, perché di svantaggi non sono riuscito a trovarne. Popolo delle partite iva del mondo digitale, ascoltate questo consiglio: valutate i nuovi orizzonti della politica economica “virtuale”. Continua a leggere…

Residenza fiscale all’estero e in Italia: tutte le regole

residenza-fiscale-estera

La residenza fiscale per tutte le persone fisiche in Italia deve seguire alcune regole, vediamo quali sono:

  • Avere una residenza in Italia per la maggior parte del periodo d’imposta, ovvero per 183 giorni;
  • Essere iscritti nell’anagrafe dello Stato italiano;
  • Avere nel territorio dello Stato il domicilio fiscale;

Ricordiamo che la residenza in Italia e l’iscrizione nell’anagrafe dello Stato italiano è un “criterio formale” mentre il domicilio fiscale è un “criterio sostanziale”.

I requisiti anzidetti sono alternativi, quindi basti che se verifichi solo uno di essi per essere fiscalmente residenti in Italia. Continua a leggere…

Prescrizione Equitalia, entro quanto tempo deve iniziare l’esecuzione forzata

Prescrizione Equitalia per l'esecuzione forzata

Prescrizione Equitalia: entro quanto tempo deve iniziare l’esecuzione forzata

 

residenzaPer avviare un pignoramento l’Equitalia, attraverso il suo agente della riscossione, non può attendere il tempo della prescrizione della cartella esattoriale di 10 anni.

La Cassazione con la pronuncia n. 12263 del 25.05.2007 e n. 9617/2014 ha ribadito che il diritto da parte di Equitalia ad avviare esecuzione forzata nei confronti del debitore si estingue nei termini di riscossione del tributo o contributo, cioè dai 5 anni ai 10 anni.

Continua a leggere…