Tutela del patrimonio: Trust Inglese VS Trust Maltese

Protezione del patrimonio: Trust Inglese VS Trust Maltese

Meglio aprire una società fiduciaria in Inghilterra o a Malta? Sempre più italiani ricorrono alla protezione del patrimonio tramite società di scopo, che fungano da custodia dei loro beni. Il motivo spesso è la difesa della famiglia o di un minore, ma anche evitare il rischio di disgregazione patrimoniale, prima di iniziare un’attività di business in Italia o all’estero. Esiste la possibilità di tutelare il patrimonio mobiliare e immobiliare con mezzi del tutto leciti, vediamo come.

Protezione del patrimonio

Oggi le LTD ( Private Limited Company) sono società estere sempre più utilizzate per la costituzione di Trust (Società Fiduciarie) a tutela del patrimonio dell’imprenditore.

In passato il Trust era uno strumento per “ricchi”, oggi lo è divenuto per la stragrande maggioranza di imprenditori, liberi professionisti e manager che necessitano di un’affidabile custodia patrimoniale per creare un solco ben distinto tra il patrimonio aziendale e quello familiare.

Perché tutelare il proprio patrimonio mobiliare e immobiliare tramite la creazione di un Trust

Il primo obiettivo è la “segregazione del patrimonio”, spossessando il reale proprietario dei beni dietro una cessione alla società di scopo chiamata Trust. A questo punto la società di scopo Trust, che non è una società di comodo, potrà avere le seguenti funzioni:

  • Tutela Immobiliare
  • Pianificazione Successoria
  • Protezione Patrimoniale
  • Tutela Mobiliare
  • Pianificazione Familiare
  • Passaggio Generazionale
  • Garanzia

Le funzioni del Trust nel dettaglio

Tutela Immobiliare: la separazione del patrimonio immobiliare è aggredibile solo dai creditori della società di scopo, che per l’appunto non avrà mai un debito.

Pianificazione Successoria: la pianificazione di una successione può essere effettuata sin da subito, guardando al futuro senza paure.

Protezione Patrimoniale: l’acquisto e la vendita del patrimonio può essere gestita dalla società di scopo dopo la sua costituzione.

Tutela Mobiliare: l’acquisto di opere d’arte, supercar, yacht, possono essere gestiti dalla società di scopo.

Pianificazione Familiare: disciplinare anticipatamente rapporti di convivenza, separazioni, divorzi e casi particolari di successione.

Passaggio Generazionale: disciplinare i passaggi generazionali delle aziende, separare e trasferire intere aziende oppure rami aziendali, proteggere patrimoni, quote e azioni.

Garanzia: gestire una parte del Trust per la creazione di una garanzia per un determinato affare.

In quale paese fare il Trust

Oggi i paesi che si contendono il Trust sono Inghilterra e Malta. Vediamo le differenze tra le due fiscalità.

Inghilterra (Trasparenza)

In Inghilterra il nome dei soci e degli amministratori sono registrati e resi disponibili sul sito web della Companies Houses. Si può accedere ai nomi gratuitamente, senza registrazione, grazie alla recente introduzione del “Confirmation of Statement, limitando l’utilizzo delle cosiddette Nominies Company e di conseguenza rendendoli trasparenti.

In questo modo, usufruendo del servizio fiduciario “Nominee Shareholder”, il nome dei soci della società non sarà più secretato.

Con questo non intendo che in Inghilterra non sia più possibile secretare il reale beneficiario nei pubblici registri: si può fare attraverso complesse e articolate strutture che soddisfino i nuovi regolamenti inglesi.

Questa particolare struttura del Trust inglese è a totale beneficio dei terzi, in quanto si ricorda che in Italia esiste sempre l’obbligo di comunicare nel quadro RW della dichiarazione dei redditi il possesso di attività finanziarie all’estero, compresi gli schemi fiduciari, il tutto per evitare elusione o evasione fiscale.

Malta (Riservatezza)

A Malta il nome dei soci è riservatissimo, con la possibilità per il fiduciante di intestare le proprie quote ad un soggetto regolarmente autorizzato dallo Stato all’esercizio di tale funzione. Infatti Malta presenta nel proprio ordinamento diverse figure fiduciarie tra Civil Law e Common Law. Il mandato fiduciario è chiamato “Declaration of Trust”.

Come funziona il servizio fiduciario Nominee a Malta?

Nella LTD Maltese, la figura fiduciaria può ricoprire 3 ruoli:

  1. Nominee Director;
  2. Nominee Shareholder;
  3. Secretary.

Nominee Director: Meglio identificato in Italia come il direttore fiduciario o amministratore con funzioni di gestione della società secondo il “rigido mandato”. Questa funzione ha lo scopo di liberare il reale beneficiario da tutte le attività burocratiche della società. Lo stesso può essere svolto da più soggetti e non permette di svolgere attività esecutive come la vendita di un bene o acquisti. Le pene civili e penali per il direttore fiduciario o amministratore della società sono molto pesanti e immediatamente esecutive, una tutela posta dallo Stato a favore del beneficiario del Trust.

Nominee Shareholder: Meglio identificato in Italia con il socio della società. La funzione è quella di tutelare la propria privacy non facendo figurare il proprio nome come socio della società, facendo risultare un’altra persona nei registri pubblici.

Secretary: Non ha alcun potere e tratterà con le autorità competenti a nome della società.

È importante sapere che con una struttura così configurata il nome del reale beneficiario sarà rivelato solo nei seguenti casi:

  • Richiesta da parte dell’Autorità Giudiziaria del paese di residenza della società;
  • Richiesta da parte dell’Autorità Fiscale di residenza del reale beneficiario.

Quale Trust scegliere per la protezione del patrimonio?

Per adempiere alla funzione di protezione del patrimonio i Trust Inglesi e Maltesi sono simili, in quanto la figura del “Nominee Shareholder” è presente in entrambi e ha un attività di CUSTODIAN al quale sono affidate le azioni a favore di un BENEFICIARY. In definitiva, la scelta va studiata attentamente sulla base dei dettagli più particolari, che cambiano caso per caso, a seconda delle caratteristiche del richiedente, del suo business e dei suoi obiettivi.

Riguardo alla struttura, in entrambi i casi è possibile crearne di complesse, grazie alle quali è possibile superare le richieste delle Autorità Fiscali, tuttavia c’è un dettaglio che rimane immutato: la necessità di un Esperto in Fiscalità Internazionale per ricevere un’oculata consulenza e una pianificazione patrimoniale legale PRIMA di procedere all’apertura della società fiduciaria.

Per ulteriori informazioni relative alla tutela del patrimonio e all’apertura di Trust, scrivimi a piero@pierodibello.com