Home / Pillole Giurisprudenziali / Tribunale Foggia - 3 ottobre 2019

Tribunale Foggia - 3 ottobre 2019

Non è simulato il conferimento in un trust istituito in frode ai creditori in quanto indice della volontà negoziale di produrre l’effetto segregativo. Sono revocabili ex art. 2901 cod. civ. i conferimenti in distinti trust familiari rispettivamente posti in essere dai disponenti, fideiussori di una s.r.l. verso la banca creditrice agente in revocatoria, successivamente al rilascio delle fideiussioni: l’eventus damni sussiste per avere i disponenti conferito nei trust tutti i loro immobili, mentre la scientia damni in capo ai disponenti si desume dalla tempistica degli atti di conferimento, compiuti quando i conti della società debitrice principale presentavano un consistente saldo passivo, dalla qualità di soci della debitrice principale in capo ai disponenti e dal fatto che questi si erano riservati il diritto di abitazione sui beni in trust o avevano designato sé stessi come eventuali beneficiari.
Hai bisogno di una consulenza circa un argomento trattato su questo blog?
Prima di contattami per ottenere un preventivo di intervento specifico per il tuo caso, ti invito a leggere le opinioni dei miei clienti.

Piero Di Bello

Piero Di Bello

Appassionato e dinamico consulente esperto in Protezione e Pianificazione consapevole del Patrimonio delle famiglie e delle imprese, associato della prestigiosa Associazione “Il Trust in Italia”.
Esperto in Fiscalità Internazionale e Strategia d’Impresa, coadiuva continuamente gli imprenditori nel disegnare il proprio business.