La nuova S.p.A. si costituisce con capitale minimo di 50.000 euro

La nuova S.p.A. si costituisce con capitale minimo di 50.000 euro

Il nuovo decreto sulla competitività pubblicato il 24.06.2014 in Gazzetta Ufficiale ha introdotto importanti modifiche al codice civile sulle disposizioni societarie.

1) Riduzione del Capitale sociale minimo a 50.000 euro

2) Eliminazione dell'obbligo di nomina del Collegio Sindacale/Revisore nelle S.r.l. con capitale sociale non inferiore a quello minimo stabilito nelle S.p.a.

Quindi la modifica dell'art. 2327 del codice civile ha ridotto la costituzione di una S.p.a. ad € 50.000,00, anziché € 120.000,00, volendo attenuare il fenomeno delle S.r.l., dopo l'introduzione del capitale minimo 1 euro, affinché le imprese abbiano maggiore possibilità di acquisire quote di finanziamenti da terzi. Altra novità importantissima è l'eliminazione della nomina dell'organo di controllo di una Srl o Cooperativa nel caso in cui il capitale sociale fosse di € 120.000,00, infatti le nuove regole sono: L'obbligo dell'organo di controllo per la S.r.l. resta solo se si tratta di:
  • una S.r.l. obbligata alla redazione del bilancio consolidato
  • una S.r.l. che controlla una società obbligata alla revisione legale dei conti
  • una S.r.l. che per due esercizi consecutivi abbia superato due delle seguenti soglie dimensionali: a) almeno 4.400.000,00 euro di attivo dello stato patrimoniale; b) almeno 8.800.000,00 di ricavi delle vendite e delle prestazioni; c) almeno 50 dipendenti occupati in media durante l'esercizio.
Per concludere, si presenta una ghiotta occasione per trasformare la propria S.r.l. in S.p.a., e poter raccogliere investitotori per il rilancio della propria azienda.

Hai bisogno di una consulenza circa un argomento trattato su questo blog?
Prima di contattami per ottenere un preventivo di intervento specifico per il tuo caso, ti invito a leggere le opinioni dei miei clienti.
Condividi
Piero Di Bello
Scritto da
Piero Di Bello

Appassionato e dinamico consulente esperto in Protezione e Pianificazione consapevole del Patrimonio delle famiglie e delle imprese, associato della prestigiosa Associazione “Il Trust in Italia”.
Esperto in Fiscalità Internazionale e Strategia d’Impresa, coadiuva continuamente gli imprenditori nel disegnare il proprio business.

Commenti

Piero Di Bello

Piero Di Bello

Appassionato e dinamico consulente esperto in Protezione e Pianificazione consapevole del Patrimonio delle famiglie e delle imprese, associato della prestigiosa Associazione “Il Trust in Italia”.
Esperto in Fiscalità Internazionale e Strategia d’Impresa, coadiuva continuamente gli imprenditori nel disegnare il proprio business.