Documentazione dei Prezzi di Trasferimento: Disapplicazione delle Sanzioni per Infedele Dichiarazione

Dopo esserci occu­pati della disci­plina dei prezzi di tra­sfe­ri­mento (in inglese Transfer Pri­cing) e delle sue impli­ca­zioni in ter­mini ope­ra­tivi, oggi ci occu­pe­remo del regime pre­miale della disap­pli­ca­zione delle san­zioni per infe­dele dichia­ra­zione rico­no­sciuto alla società che pre­di­spone ade­guata docu­men­ta­zione dei prezzi di tra­sfe­ri­mento (cd. TP docu­men­ta­tion).

Che cosa si intende per documentazione dei prezzi di trasferimento?

La docu­men­ta­zione dei prezzi di tra­sfe­ri­mento è costi­tuita dal Master file e/o dalla docu­men­ta­zione nazio­nale (Country file) a seconda del ruolo rico­perto dalla società nel par­te­ci­po­gramma del gruppo.
La docu­men­ta­zione dei prezzi di tra­sfe­ri­mento è fina­liz­zata a con­sen­tire il riscontro della con­for­mità dei prezzi di tra­sfe­ri­mento pra­ti­cati nelle tran­sa­zioni tra la società ita­liana e una o più società con­trol­lata estera.

Come faccio ad ottenere la disapplicazione delle sanzioni per infedele dichiarazione?

La pre­di­spo­si­zione in sé della docu­men­ta­zione dei prezzi di tra­sfe­ri­mento non garan­tisce la disap­pli­ca­zione delle san­zioni per dichia­ra­zione infe­dele (cd. Penalty Pro­tec­tion) in caso di accer­ta­mento fiscale in materia di prezzi di tra­sfe­ri­mento con società estere controllate.
Per garan­tire la disap­pli­ca­zione delle san­zioni per infe­dele dichia­ra­zione, la docu­men­ta­zione dei prezzi di tra­sfe­ri­mento deve essere, infatti, rite­nuta «idonea» dall’Agenzia delle Entrate.

Che cosa si intende per “idonea”?

Il con­cetto di “ido­neità”, come più volte riba­dito dall’Agenzia delle Entrate, non va ricon­dotto al mero rispetto for­male delle indi­ca­zioni pre­viste dal Prov­ve­di­mento del 29 set­tembre 2010 (Prov­ve­di­mento TP) quanto alla poten­zia­lità di for­nire all’Agenzia delle Entrate, dalla let­tura della docu­men­ta­zione pre­di­sposta, i dati e gli ele­menti cono­sci­tivi neces­sari ad effet­tuare una com­pleta e appro­fon­dita ana­lisi della poli­tica dei prezzi di tra­sfe­ri­mento appli­cata.

Al fine di otte­nere la Penalty Pro­tec­tion è inoltre neces­sario dichia­rarne il pos­sesso nella dichia­ra­zione dei red­diti dell’anno di riferimento.

Poiché solo se rite­nuta idonea dall’Agenzia delle Entrate la docu­men­ta­zione dei prezzi di tra­sfe­ri­mento garan­tisce la disap­pli­ca­zione delle san­zioni per infe­dele dichia­ra­zione, è impor­tante affi­darsi a con­su­lenti spe­cia­liz­zati in materia e non improv­vi­sati. Con­tat­taci senza impegno per una review o per la pre­di­spo­si­zione ex novo della docu­men­ta­zione dei prezzi di trasferimento.

Stay tuned!

Non per­dere il pros­simo arti­colo per sco­prire il secondo e il più impor­tante bene­ficio pre­miale pre­visto in caso di pre­di­spo­si­zione di ade­guata docu­men­ta­zione dei prezzi di tra­sfe­ri­mento: «Con­te­sta­zioni in materia di Prezzi di Tra­sfe­ri­mento: Irri­le­vanza Penale in capo agli Ammi­ni­stra­tori».

Con­di­vidi
Tieniti sempre aggiornato!
Unisciti al nostro Canale Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo sul questo Blog.
Hai bisogno della nostra consulenza?
Ti richiameremo per una prima valutazione gratuita relativa al tuo caso.
Scritto da
Pietro Cumpostu

Dottore Commercialista e Revisore Legale dei Conti con sede a Milano, è esperto e studioso in materia di fiscalità nazionale ed internazionale, Transfer Pricing, riorganizzazioni societarie e operazioni straordinarie.
Ricopre diverse cariche di revisore unico e sindaco effettivo di dinamiche PMI italiane.

Visualizza tutti gli articoli
Scritto da Pietro Cumpostu

Pietro Cumpostu

Dottore Commercialista e Revisore Legale dei Conti con sede a Milano, è esperto e studioso in materia di fiscalità nazionale ed internazionale, Transfer Pricing, riorganizzazioni societarie e operazioni straordinarie.
Ricopre diverse cariche di revisore unico e sindaco effettivo di dinamiche PMI italiane.