Documentazione dei Prezzi di Trasferimento: Irrilevanza Penale del Reato di Infedele Dichiarazione

Dopo esserci occu­pati nei pre­ce­denti arti­coli della disci­plina interna dei prezzi di tra­sfe­ri­mento e del regime pre­miale della disap­pli­ca­zione delle san­zioni per infe­dele dichia­ra­zione, oggi ci occu­pe­remo del prin­ci­pale regime pre­miale per gli ammi­ni­stra­tori e i soci non ammi­ni­stra­tori delle società che pre­di­spon­gono ade­guata docu­men­ta­zione dei prezzi di tra­sfe­ri­mento (la così detta TP Docu­men­ta­tion) che pre­vede l’irrilevanza penale delle con­te­sta­zioni in materia di prezzi di tra­sfe­ri­mento.

L’articolo 4 del D.Lgs. 74/2000 “Dichia­ra­zione Infe­dele” dispone che gli ammi­ni­stra­tori ed in taluni anche i soci non ammi­ni­stra­tori che com­met­tono il reato penale-tri­bu­tario dell’infedele dichia­ra­zione sono puniti con la reclu­sione da due anni a quattro anni e sei mesi.
Tut­tavia, il Legi­sla­tore pre­vede al comma 1‑bis dello stesso arti­colo che non assu­mono rile­vanza penale le cosid­dette “valu­ta­zioni esti­ma­tive” a con­di­zione che nel bilancio, o in altra docu­men­ta­zione rile­vante ai fini fiscali, ven­gano descritti i cri­teri di determinazione.

Tra le cosid­dette “valu­ta­zioni esti­ma­tive” rien­trano i prezzi di tra­sfe­ri­mento (Transfer Pricing).

Per­tanto, le con­te­sta­zioni fiscali aventi ad oggetto «l’adeguatezza dei prezzi di tra­sfe­ri­mento infra­gruppo» non assu­mono rile­vanza penale in pre­senza di idonea docu­men­ta­zione dei prezzi di tra­sfe­ri­mento, nella quale sono descritti i cri­teri che sono alla base delle poli­tiche rela­tive ai prezzi di tra­sfe­ri­mento infragruppo.

A tale regime pre­miale si aggiunge, come affron­tato nell’arti­colo pre­ce­dente, la disap­pli­ca­zione delle san­zioni per dichia­ra­zione infe­dele (cd. Penalty Pro­tec­tion).

Quindi pos­siamo dire che la pre­di­spo­si­zione di idonea docu­men­ta­zione dei prezzi di tra­sfe­ri­mento garan­tisce non solo la disap­pli­ca­zione delle san­zioni per infe­dele dichia­ra­zione, ma anche l’irrilevanza penale in capo ad ammi­ni­stra­tori e soci delle con­te­sta­zioni in materia di prezzi di trasferimento.

L’idoneità della docu­men­ta­zione dei prezzi di tra­sfe­ri­mento non è scon­tata e garan­tita senza con­di­zioni, per questo è impor­tante affi­darsi a con­su­lenti spe­cia­liz­zati in materia. Con­tat­taci senza impegno per una review o per la pre­di­spo­si­zione ex novo della docu­men­ta­zione dei prezzi di trasferimento.

Con­di­vidi
Tieniti sempre aggiornato!
Unisciti al nostro Canale Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo sul questo Blog.
Hai bisogno della nostra consulenza?
Ti richiameremo per una prima valutazione gratuita relativa al tuo caso.
Scritto da
Pietro Cumpostu

Dottore Commercialista e Revisore Legale dei Conti con sede a Milano, è esperto e studioso in materia di fiscalità nazionale ed internazionale, Transfer Pricing, riorganizzazioni societarie e operazioni straordinarie.
Ricopre diverse cariche di revisore unico e sindaco effettivo di dinamiche PMI italiane.

Visualizza tutti gli articoli
Scritto da Pietro Cumpostu

Pietro Cumpostu

Dottore Commercialista e Revisore Legale dei Conti con sede a Milano, è esperto e studioso in materia di fiscalità nazionale ed internazionale, Transfer Pricing, riorganizzazioni societarie e operazioni straordinarie.
Ricopre diverse cariche di revisore unico e sindaco effettivo di dinamiche PMI italiane.