Il Trust e la Legge Dopo di Noi, insieme per i nostri figli disabili

Il Trust e la Legge Dopo di Noi, insieme per i nostri figli disabili

Nel corso degli anni il legislatore ha disposto vari strumenti come garanzia per i figli disabili, tra cui la curatela e la tutela. In seguito ha istituito la figura dell’amministratore di sostegno, fino a riconoscere lo strumento più flessibile per la tutela e la gestione di qualsiasi entità patrimoniale a vantaggio dei beneficiari: il Trust.

Il Trust si adatta a qualsiasi realtà da tutelare (dal minore al patrimonio): esistono Trust di varie tipologie, tra cui quello che ci interessa in questo focus, ovvero Trust e Legge Dopo di Noi, che tutela persone disabili.

Il Trust Dopo di Noi è regolamentato dalla Legge 112/2016. In particolare, costituisce una garanzia per i figli con disabilità per il futuro, quando i genitori verranno a mancare ed i figli si troveranno nell’impossibilità parziale o totale di vivere normalmente essendo non autosufficienti.

Cosa prevede la Legge 112/2016?

Obiettivi del Trust e Legge Dopo di Noi

Al fine di costituire un Trust è necessario verificarne i presupposti giuridici visto che questo genere di Trust prevede particolari agevolazioni tributarie ed esenzioni.

Benessere, totale inclusione sociale ed autonomia delle persone disabili: questo è il triplice obiettivo del Trust Dopo di Noi.
Con questo tipo di Trust un familiare o altri soggetti destinano beni immobiliari o mobiliari ad uno o più beneficiari con disabilità grave per implementare un programma personalizzato a vantaggio del figlio, finalizzato a garantirgli la migliore qualità della vita possibile. Con il Trust Dopo di Noi i genitori potranno blindare la parte di patrimonio necessaria per tutelare il figlio dopo la loro scomparsa.

Una tutela mirata per i figli disabili

Con la Legge 112/2016, per la prima volta, lo Stato italiano ha individuato e riconosciuto tutele specifiche per i figli disabili anche dopo la fase della successione.

Il Trust Dopo di Noi punta a:

  • Garantire la piena indipendenza ed autonomia del soggetto disabile;
  • Implementare una graduale presa in carico del disabile agendo subito a suo favore, durante l’esistenza in vita dei genitori;
  • Assistere la persona disabile dopo il decesso dei genitori.

Le imposte da pagare

Le imposte da pagare sono legate a tre diverse fasi del Trust Dopo di Noi:

  • al momento dell’attoistitutivo viene richiesto il pagamento dell’imposta di registro d’importo fisso;
  • con l’atto dispositivo l’imposta di successione è dovuta soltanto dopo la morte del beneficiario;
  • durante il Trust, eventuali operazioni compiute saranno soggette ad imposta autonoma in base al tipo di operazione effettuata, eccetto laddove gli atti richiesti dal Trustee siano esenti da imposta di bollo.

Requisiti per ottenere agevolazioni ed esenzioni fiscali

Le donazioni, erogazioni liberali ed altri atti disposti a titolo gratuito si possono dedurre fino al 20% del reddito complessivo dichiarato fino ad un importo massimo di centomila euro.

È possibile ottenere agevolazioni ed esenzioni fiscali solo possedendo determinati requisiti:

  • il disabile deve essere il beneficiario esclusivo;
  • i beni devono essere destinati esclusivamente alle finalità assistenziali del disabile;
  • la disabilità deve essere grave in base alla definizione data dalla Legge 104/1992 e deve essere accertata da una commissione medica presso l’Unità Sanitaria Locale di competenza;
  • lo scopo esclusivo è triplice: inclusione sociale, cura ed assistenza di persone con grave disabilità;
  • bisogna indicare le necessarie attività di cura ed assistenza del disabile beneficiario descrivendo funzionalità e bisogni specifici dello stesso;
  • indicazione degli obblighi e delle modalità di rendicontazione a carico del Trustee (o Fiduciario o Gestore);
  • individuazione del soggetto incaricato al controllo degli obblighi imposti al Trustee (o Gestore o Fiduciario);
  • indicazione del patrimonio residuo e della scadenza (che coincide con la morte del beneficiario).
Hai bisogno di una consulenza circa un argomento trattato su questo blog?
Prima di contattami per ottenere un preventivo di intervento specifico per il tuo caso, ti invito a leggere le opinioni dei miei clienti.
Condividi
Piero Di Bello
Scritto da
Piero Di Bello

Appassionato e dinamico consulente esperto in Protezione e Pianificazione consapevole del Patrimonio delle famiglie e delle imprese, associato della prestigiosa Associazione “Il Trust in Italia”.
Esperto in Fiscalità Internazionale e Strategia d’Impresa, coadiuva continuamente gli imprenditori nel disegnare il proprio business.

Commenti

Piero Di Bello

Piero Di Bello

Appassionato e dinamico consulente esperto in Protezione e Pianificazione consapevole del Patrimonio delle famiglie e delle imprese, associato della prestigiosa Associazione “Il Trust in Italia”.
Esperto in Fiscalità Internazionale e Strategia d’Impresa, coadiuva continuamente gli imprenditori nel disegnare il proprio business.