Vendita di beni tramite Marketplace: MOSS obbligatorio dal 2021

Se sei inte­res­sato a ven­dere o vendi beni in altri Stati facenti parte dell’Unione Europea per il tra­mite di mar­ket­place quali Amazon, eBay, Ali­baba etc., devi sapere che ci saranno impor­tanti novità in ambito fiscale a par­tire dal pros­simo anno.

Conosci il MOSS?

Il MOSS (Mini One Stop Shop) è un mini spor­tello unico per la gestione delle ope­ra­zioni di ven­dita online che sarà obbli­ga­torio a par­tire dal 2021 per le imprese che ven­de­ranno in B2C nei paesi del­l’U­nione Europea e che rea­liz­zano un fat­tu­rato annuo di almeno 10.000 euro per ogni Paese.

Tra­mite le ven­dite online è infatti pos­si­bile ven­dere i propri beni o ser­vizi anche in mer­cati che altri­menti sareb­bero irrag­giun­gi­bili per le vie tra­di­zio­nali.

La nor­ma­tiva fiscale comu­ni­taria di rife­ri­mento in materia IVA è tutt’altro che sem­plice.

Alle ven­dite a distanza intra-comu­ni­tarie nei con­fronti di sog­getti pri­vati si applica il regime di cui agli arti­coli 40 e 41 del D.L. 331/93 che pre­vede una deroga agli ordi­nari cri­teri di indi­vi­dua­zione del luogo di impo­si­zione.

In caso di ven­dita a distanza a sog­getti pri­vati (B2C) di un altro Stato dell’Unione Europa sarà neces­sario, al supe­ra­mento di deter­mi­nate soglie (€ 10.000), appli­care l’IVA di detto Stato in luogo dell’IVA del paese del cedente.

La ratio della norma è quella di non avvan­tag­giare ingiu­sti­fi­ca­ta­mente le società che risie­dono in Paesi dell’UE con ali­quote IVA più basse.

Ad oggi una società, per potere effet­tuare ven­dite a distanza di beni in un altro Paese membro dell’UE, ha l’obbligo di iden­ti­fi­carsi diret­ta­mente nello Stato in cui vuole ven­dere o, in alter­na­tiva, nomi­nare un rap­pre­sen­tante fiscale per poter assol­vere l’IVA e i rela­tivi obblighi fiscali. Chi vende in più Paesi dell’Unione Europea dovrà, quindi, iden­ti­fi­carsi o nomi­nare il rap­pre­sen­tante fiscale in ognuno di questi Paesi.

A decor­rere dal 2021, attra­verso il regime MOSS (regime di tas­sa­zione opzio­nale intro­dotto come misura di sem­pli­fi­ca­zione IVA appli­ca­bile alle pre­sta­zioni di tele­co­mu­ni­ca­zione e tele-radio­dif­fu­sione TTE e ai ser­vizi elet­tro­nici B2C) sarà pos­si­bile assol­vere l’IVA, con rife­ri­mento alle ven­dite di beni effet­tuate in tutti i Paesi dell’Unione Europea, diret­ta­mente dallo Stato membro dell’UE di resi­denza. Non sarà per­tanto più neces­sario iden­ti­fi­carsi in ogni sin­golo Stato membro per effet­tuare gli adem­pi­menti richiesti (dichia­ra­zioni e ver­sa­mento IVA).

In poche parole, non dovrai più rivol­gerti a più com­mer­cia­listi per ven­dere in tutta Europa, ma ti basterà un solo refe­rente, magari optando per la nostra con­su­lenza.

Con­tat­taci senza impegno per cono­scere il cor­retto trat­ta­mento fiscale della tua atti­vità e i rela­tivi obblighi tri­bu­tari da adem­piere per non incor­rere in con­te­sta­zioni fiscali.

Con­di­vidi
Tieniti sempre aggiornato!
Unisciti al nostro Canale Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo sul questo Blog.
Hai bisogno della nostra consulenza?
Ti richiameremo per una prima valutazione gratuita relativa al tuo caso.
Scritto da
Giuseppe Verdone

Laureato in Economia e Legislazione d’Impresa presso l’Università Cattolica di Milano, è iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti di Milano e al Registro dei Revisori Legali.
Si occupa prevalentemente di consulenza contabile e fiscale a piccole medie imprese (PMI).

Visualizza tutti gli articoli
Scritto da Giuseppe Verdone

Giuseppe Verdone

Laureato in Economia e Legislazione d’Impresa presso l’Università Cattolica di Milano, è iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti di Milano e al Registro dei Revisori Legali.
Si occupa prevalentemente di consulenza contabile e fiscale a piccole medie imprese (PMI).